EDILIZIA SCOLASTICA, 150MILIONI DI EURO IN LOMBARDIA GRAZIE AI GOVERNI PD

Pronto il bando regionale per assegnare le risorse nazionali inserite nella “Buona scuola”

La Regione può anche provare a raccontarla a suo favore, ma i Comuni lombardi devono ringraziare i Governi a guida PD e la “Buona scuola” per i 150 milioni in arrivo per l’edilizia scolastica. Stiamo parlando delle risorse che verranno erogate attraverso i bandi che Regione Lombardia ha indetto a seguito dei cosiddetti mutui Bei (destinati a interventi straordinari di ristrutturazione, miglioramento, messa in sicurezza, adeguamento sismico, efficientamento energetico degli edifici scolastici).

Ovviamente è un’ottima notizia per gli oltre cento comuni interessati, ma la Regione si sta intestando un merito che, a ben vedere, non ha. Alla base del bando per il piano triennale regionale 2018-2020 c’è la legge 13 luglio 2015, n. 107, sulla “Riforma del sistema nazionale di istruzione e formazione e delega per il riordino delle disposizioni legislative vigenti”, più nota come Buona scuola, e in particolare il comma 160 dell’art. 1. Un provvedimento deciso dal Governo a guida Renzi e poi portato avanti dall’esecutivo di Gentiloni. Insomma, lo Stato ci mette i soldi, Regione prepara il bando.

Nel testo della legge nazionale si dice sostanzialmente che “al fine di consentire lo svolgimento del servizio scolastico in ambienti adeguati e sicuri, la programmazione nazionale triennale rappresenta il piano del fabbisogno in materia di edilizia scolastica ed è utile per l’assegnazione di finanziamenti statali comunque destinati alla messa in sicurezza degli edifici scolastici, a beneficio degli enti locali, con la possibilità che i canoni di investimento siano posti a carico delle regioni”. Il contributo è a fondo perduto e, se per i Comuni non può superare l’80% dell’importo totale del progetto, per le Province può corrispondere al 100%.

È quindi evidente che se i Comuni e le Province promotori degli interventi sugli istituti scolastici devono ringraziare qualcuno non è certo Regione Lombardia, che fa solo da tramite, ma le scelte del Partito democratico quando era al Governo. Anzi, alla Giunta Fontana chiediamo esplicitamente di mettere nel prossimo bilancio, che voteremo a dicembre, il doppio delle risorse che ha preso finora dallo Stato grazie alla Buona scuola.

Lunedì 19 novembre verrà pubblicato sul sito della Regione Lombardia il decreto della Giunta.

Gruppo Consiliare Regione Lombardia – La redazione di NovitàSettegiorniPD


http://www.pdregionelombardia.it/dettaglio.asp?ID=44809

EDILIZIA SCOLASTICA, 150MILIONI DI EURO IN LOMBARDIA GRAZIE AI GOVERNI PD

Post navigation


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *